ISO20022 Cambio di Paradigma Economico 

di Cristina Altobelli

Spesso, siamo soliti pensare  che l’innovazione di un prodotto per l’apprezzamento nel mercato alla “moda” è  l’ingranaggio, sia per creare nuovi mercati, sia per ridurre il divario tra la complessità insita dell’innovazione tecnologica della meccanica.

Quello a cui stiamo assistendo è che la  meccanica (materia) e l’individuo (essere) interagiscono sempre più come un ingranaggio che crea  processi  risolutivi , al punto che è la interazione di cui parla la fisica quantistica che ci permette di osservare il cambiamento tecnologico di processo all’interno del mercato e delle istituzioni. 

Nel settore Fintech l’aumento delle performance, ha creato un impresa mondiale enorme ,in cui grandi competitors agiscono dinamicamente sul mercato attraverso  piattaforme di reti di computer peer to peer sul quale si possono costruire numerosi applicazioni, si pensi alla nascita delle venture capital, provenienti dalla area della Silicon Valley.  

Questo sviluppo ingegnoso che ha visto nascere il mondo della blockchain, di criptovalute come Bitcoin-Ethereum, ossia mercati paralleli dove grandi somme di denaro possono essere trasferire oltrepassando  i confini geografici e  dettami dell’attuale  sistema finanziario in modo veloce, sicuro, redditizio ma per farla semplice poco trasparente, sta subendo una profonda trasformazione proprio con l’avvento del ISO20022. 

-ISO 20022 ci rimanda all’ordine esecutivo n. 13772 di Trump del 03/02/2017-Core Principles for Regulating the United Stated financial System-.

Il codice ISO20022-standard di messaggistica per i pagamenti  transfrontalieri, deve essere inteso come un aggiornamento di quei messaggi di trasferimento di denaro, in cui vengono inseriti i brevetti che nel mondo delle blockchain hanno risolto il problema della  decentralizzazione, della sicurezza  e della interoperabilità. 

La roadmap di implementazione del iso20022 terminerà nel 2025 e sarà lo spartiacque con il vecchio mondo finanziario caratterizzato dalla centralizzazione nella gestione dei pagamenti, ad una gestione decentralizzata garantita dall’efficienza della tecnologia Distributed Ledger Technology

La tecnologia dei database distribuiti si differenzia da quelli centralizzati, in quanto nei primi non esiste un nodo dominante anzi  ciascun nodo è equivalente a  tutti  gli altri, tutti possono essere dei nodi senza essere   per questo dei “minatori”come nelle tradizionali blockchain. Inoltre, l’interoperabilità intrinseca nel DLT pone le basi per un ecosistema digitale basato sull’innovazione di processo volta all’inclusione finanziaria, economico e sociale, così da rendere fruibile il processo  di redistribuzione della ricchezza verso cui stiamo andando tutti incontro. 

Per Approfondimenti :